Ecco perchè Gigi è diverso

gigiCome il più inaspettato colpo di scena in un thriller, come il più romantico dei finali di un romanzo: il ritorno di Buffon, superficialmente, potrebbe essere identificato da questi connotati.

In verità, il ritorno alla casa madre, quella che per 17 lunghissimi anni è stata parte della sua esistenza, vale molto di più.

Un cerchio che si doveva comunque chiudere, perchè la Juventus rappresenta 1/3 della vita di Buffon e Buffon ha conquistato 1/3 dei trofei della Signora.

Amore unico, viscerale, sincero, dove la comprensione ed il sacrifico sono alla base del rapporto, come testimonia quel lontano quanto drammatico 2006 a tinte bianconere.

Già, perchè il trionfo di Gigi nella Coppa del Mondo, con tanto di prestazioni decisive nella competizione, avrebbero potuto condurre il più forte portiere del mondo ad emigrare in altri lidi, dopo il terremoto targato Calciopoli.

Ma il numero 1 di Carrara non è un semplice Campione, lui è molto di più.

Un uomo maturo, innamorato del suo lavoro e della sua gente; capace di rimangiare la polvere per conquistare una gloria comune, perchè essa vale molto di più di quella personale.

Poco importa se sia una parata decisiva o un’uscita a vuoto dinanzi alle telecamere: fa lo stesso, quando il senso di protezione per il suo popolo viene prima di tutto.

Buffon non è tornato alla casa madre per l’ossessione Champions o per spiccioli di record fini a sè stessi.

L’opportunità di fare da collante in una squadra che ha cambiato il proprio comandante e che è costretta a mutare via via i propri pezzi, la ragione tecnica; la via del destino per ritornare ad essere parte attiva dell’unica vera squadra che ama, la ragione del cuore.

E pazienza se qualcuno si sarà risentito da un addio passato  non coinciso con la scrivania, per quel senso di repulsione nel vederlo , magari da avversario, con una nuova maglia.

Buffon ha sempre amato la sua Juventus, come quando ha rifiutato a 41 anni offerte da titolare in club europei per quel richiamo materno, tornando in punta di piedi nella sua casa, alla sua vita.

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...