L’ultima chance

dybala-icardi

Andare forte nell’ultima salita per abbreviare un’ agonia lunga una stagione.

Paulo Dybala, ancora una volta, non ha tolto il velo d’incertezza che copre il suo grande talento, nascondendo blackout che ad oggi iniziano a pesare sulle aspettative bianconere.

Il talento di Laguna Larga, nella stagione della possibile consacrazione, al fianco di Cristiano Ronaldo, si è spento; divenendo un comune mortale.

Non basta il cambio di ruolo azzardato da Massimiliano Allegri per giustificare uno spegnimento totale, di colui che doveva essere il degno erede di Alessandro Del Piero.

Già, proprio Pinturicchio, invece, dimostra come la testa diviene un perfetto alleato della classe, quando le montagne sono sempre più ripide da scalare e i risultati ancor più importanti.

Sfide che il capitano per eccezione della Vecchia Signora ha passato sulla propria pelle, dovendo a volte subire il legno di una panchina, capace però di risvegliare i propri bollenti ardori.

Le stagione 2005-2006 alle dipendenze di Fabio Capello e l’ultima da calciatore per Alex nel primo scudetto Contiano; hanno dimostrato che un vero Campione trasforma la rabbia in energia vincente.

Tutto ciò che ad oggi Paulo sembra non possedere, sciogliendo le proprie emozioni negative in una depressione da campo.

Situazione già vista nel suo percorso in bianconero, fatto di alti e bassi, coincisi soprattutto in notti europee, dove Paulo (sfida col Barcellona a parte) non ha mai inciso nelle partite che contano.

Un dato di fatto, questo, che ha sempre tenuto a bagnomaria una valutazione su un calciatore a cui, nonostante i lampi di classe, ancora oggi manca qualcosa.

Motivi per i quali, la fiducia piena su una speranza ormai prossima ai 26 anni, inizia a tribolare concretamente.

Pochi mesi per dare un clamoroso colpo di coda, per tirare fuori attributi, fin qui visti con il contagocce; prima che l’estate cambi di getto uno sfondo, che potrebbe mantenere gli stessi colori, ma con un nome nuovo, Mauro Icardi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...