Mea culpa

bbcIndebolire le proprie difese immunitarie nel cuore della stagione madre.

Chissà se qualche rimorso di superbia salirà come un rigurgito nella mente della dirigenza bianconera.

Doloroso il graffio di Gervinho nel 3-3 casalingo contro il Parma; logico aspettarsi che qualcosa dopo gli infortuni, di Bonucci prima e soprattutto Chiellini dopo, dovesse andare storto.

Sì, perchè la Juventus avrà pure numericamente le soluzioni giuste ad ogni evenienza, ma non nella qualità di alcuni reparti.

La BBC difensiva, blocco cardine di 7 stagioni colme di successi e di cavalcate europee, per due volte giunte ad un passo dalla gloria; oggi è fisiologicamente corrosa e agli sgoccioli.

Troppo fantasioso credere che il solito polpaccio di Giorgio Chiellini potesse miracolosamente guarire dai puntuali acciacchi; blasfemo pensare che Barzagli possa dare ancora un briciolo di continua affidabilità.

Il figliol prodigo Bonucci, pur con qualche battuta a vuoto, è pur sempre un tassello di valore messo nel contesto giusto; ma anche lui non può essere fisicamente indistruttibile.

Conseguenze figlie del tempo e di leggerezze dirigenziali commesse in un reparto chiave per la Juve di Allegri, che ha sempre basato molto sulla difesa.

Medhi Benatia, in tal senso, l’unico vero e credibile erede del trio difensivo juventino è stato ridimensionato di getto; prima che il centrale marocchino, decidesse orgogliosamente di emigrare in altri lidi.

Errore da matita rossa, se si considera che l’ex Bayern, avrà pur commesso qualche sbaglio di distrazione in alcune partite passate; ma ha sempre fornito un buon 80% di gare ad alto contenuto di sicurezza.

La stessa che ad oggi Daniele Rugani non ha e forse non avrà mai con addosso una maglia così pesante; che Martin Caceres non potrà eguagliare come se fosse una semplice figurina.

Peccato di superbia, per chi (Paratici) in primis, credeva che dopo la bomba Cristiano Ronaldo, tutto gli fosse dovuto o meglio tutto fosse bypassabile.

Non nel caso del muro difensivo, oggi divenuto cartapesta in due gare; nelle quali i vecchi baluardi del passato hanno forzatamente dovuto mettersi da parte per qualche settimana.

Difficile poter immaginare un quarto di finale vincente giocato con Rugani-Caceres; realistico pregare affinchè la sorte dia l’immunità atletica alla coppia di professori Bonucci-Chiellini fino a Giugno.

Mese dal quale si dovrà ripartire dalle fondamenta, anche quelle difensive: perchè i trofei, quelli pesanti, si costruiscono anche e soprattutto sul mercato; evitando rischiosi peccati di superbia come snobbare il peso specifico della gloriosa BBC.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...