Chi è Daniele Rugani?

daniele+rugani+ss+lazio+vs+juventus+serie+1no2qzmlsfgl

Ora è il tempo del faccia a faccia con una realtà fin qui tutt’altro che tenera.

Non ha di certo avuto il tappeto rosso sotto i propri piedi Daniele Rugani per conquistarsi la Juve, nelle vene più che sulla pelle.

Già, perchè non basta ad oggi una gloriosa casacca bianconera oramai sulle spalle da tre stagioni e mezzo per chiudere il cerchio della convinzione: della consacrazione.

Il ragazzo di Lucca è ancora un’ipotetica bella speranza, con il rischio concreto di poter, un giorno, rimanere tale.

Non ha svoltato Daniele, come ci si aspettava, rimanendo nella penombra più di quanto la maturazione avrebbe dovuto permettere.

Interrogativo spesso accantonato, questo, riemerso con decisione nell’estate appena trascorsa, dove i bianconeri hanno rifiutato ben 40 milioni di euro dal Chelsea per trattenere il numero 24.

Paradossale come Paratici e company abbiano declinato una succosa offerta per uno che in questi tre anni (numeri alla mano) non è stato altro che una riserva, spesso della riserva.

E allora cosa pensa la Juventus di Daniele Rugani? Chi è realmente Daniele Rugani?

Un ragazzo, sicuramente di ottimo talento, ancora giovanissimo, che forse ha bisogno di una fiducia più convinta per dimostrare il suo reale valore.

Stima e sicurezza che Massimiliano Allegri in queste tre stagioni e mezzo non ha avuto a pieno sull’ex Empoli, preferendogli, spesso, nelle notti ad alto tasso di pericolosità, l’usato sicuro ( da Benatia fino a Barzagli).

Decisione che ha funto da scoramento su Rugani e da etichetta frettolosamente appiccicata da una buona fetta di tifo bianconero, senza che il campo nel tempo dia il giusto riscontro.

Il giovane toscano, non sprizza ancora ad oggi, ettolitri di sicurezza; ma è chiaro come calpestare il terreno di gioco a scaglioni, con una maglia così pesante addosso, non aiuti di certo in tal senso.

Ed ecco allora, che la soluzione della continuità, soprattutto in un Campionato come quello italiano , virtualmente già definito, sarebbe la meritata occasione per un ragazzo da troppo tempo dietro le quinte.

La cessione di Benatia e l’infortunio di Bonucci, sembrano un fatale destino per Rugani, che ad oggi, finalmente potrà togliersi la maschera è dimostrare chi è davvero.

Perchè prima di appendere un’etichetta addosso, occorre continuità e magari un maestro difensivo, di nome Giorgio Chiellini, al proprio fianco.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...