Il vero Emre Can

canIl tempo, in serie A, è tiranno; soprattutto quando i fatti devono dimostrare eccellenti aspettative.

Emre Can, ieri sera, contro il Chievo Verona è sbucato prepotentemente da quel limbo di normalità nel quale rischiava di impantanarsi.

Corsa, aggressività ed esuberanza in zona offensiva (con tanto di gol da attaccante vero); un mix che qualcuno credeva non potesse essere replicato dal campionato inglese.

Quello che è stato un acquisto fortemente voluto dalla Signora, con tanto di corteggiamento incorporato, comincia a dare i suoi sperati frutti.

Chiaro è che i problemi fisici che hanno attanagliato il numero 23 bianconero nell’ultimo anno solare rappresentavano un freno evidente alla sua immediata esplosione; ma Can, forse, ha bisogno anche di essere inquadrato tatticamente.

Non dotato di piedi eccelsi e di inserimenti da mezz’ala pura, il mediano bianconero sembra essere a suo agio nella zona centrale del campo, dove il fisico e una buona visione di gioco creano una diga a centrocampo.

In tal caso, il reparto a due è l’habitat naturale di Can, come più volte dimostrato nei luminosi anni alla corte dei Reds.

Il 4-4-2 rispolverato da Allegri ne è stato la prova evidente di come il tedesco sguazzi nel cuore dell’azione.

Un modulo che il tecnico livornese ha dichiarato di poter riproporre durante il corso della stagione a discapito del collaudato 4-3-3.

Schema base dove Emre Can, probabilmente, potrebbe giocare da regista al posto di Pjanic o con il bosniaco spostato ai suoi lati.

Variabili che comunque, da ieri sera, ruotano intorno alla figura del ragazzo di Francoforte sul Meno, acquisto arrivato in sordina all’ombra di CR7 e Cancelo, ma che potrebbe rivelarsi fondamentale per la stagione bianconera.

Già, perchè quel tassello di sostanza, agonismo e qualità, da troppo tempo mancante nella “debole” mediana bianconera, inziava a mancare come l’aria nel marchingengo dei Campioni d’Italia.

Il tempo e l’età è dalla sua parte: Emre Can, quello vero, è pronto per prendersi la Vecchia Signora, finalmente.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...