Grazie Florentino

ronaldo

Non bastano i carri armati a buttarlo giù, figuriamoci trappole architettate su regole fai da te.

Cristiano Ronaldo ora fa sul serio: come una macchina programmata per distruggere il nemico.

Una tabella quella stilata dal portoghese meticolosamente letale, fatta di prestazioni, leadership e gol costantentemente pesanti come macigni.

Crescita scontata e prevedibile nonostante un avvio difettoso; curato dall’affetto della famiglia bianconera e da un terreno ostile ricco di fertilizzante prezioso.

Già, perchè non vi è peggior sbaglio che recintare con il filo spinato la figura di un Campione, soprattutto se si tratta del numero 1 al mondo.

Florentino Perez, nonchè il malefico passato, avrà pure le sue preziosi quanto vili armi da giocare, ma non un profondo intelletto.

L’autoconvincimento che il Real Madrid è l’artefice del globo calcistico, impersonificato nella fantozziana punizione valenciana ai danni dell’ex amato, fra gossip riesumato d’incanto e in premi dall’animo farlocco, non è bastato, anzi.

Cr7 continua a prendersi la scena mondiale, con ancor più forza e autorità.

La sua Juventus vola, trascinata da uno spirito già profondamente Ronaldiano, dopo appena 4 mesi.

Un processo in perfetta antitesi con quello della casa blanca, depotenziata sul rettangolo verde e nella mente.

Legge del campo che non inganna mai, nonostante l’orgoglioso presidente spagnolo, cercherà con tutte le proprie carte, magari a partire da Marzo, di sovvertire questa dolorosa realtà.

Step, fino ad ora, falliti passo dopo passo, al cospetto di sua maestà Cristiano; unico vero calciatore moderno in grado di decidere una partita, un’annata.

Lo sa Florentino, spappolato nell’interno e orgogliosamente sfacciato al di fuori; come colui che ha perso la sua metà, fingendo felicità.

Sentimento vero che, invece prova la Vecchia Signora, conscia di aver aggiunto in casa nuovi ingredienti per un cocktail di ambizioni potenzialmente esplosivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...