Joao Cancelo: programmato per distruggere

Juventus v SS Lazio - Serie A

Lo vedi pattinare leggiadro sul terreno di gioco con un pallone attaccato al piede e pensi che possa essere atterrato da un altro pianeta.

Joao Cancelo dopo sole 3 partite disputate in bianconero ha già infiammato i cuori dei sostenitori juventini.

Difficile qualche mese fa, credere che dopo la generosità di Lichtsteiner e la classe di Dani Alves, potesse esserci sotto l’ombra della Mole un terzino potenzialmente ancor più forte.

La giovane età e la polivalenza del ragazzo portoghese sembrano essere merce rara, soprattutto se abbinate ad una tecnica fuori dal comune.

Già, perché Joao strappato per 40 milioni all’Inter, non è stato un azzardo di mercato, ma un colpo da 90.

Qualità tecniche ed atletiche da sempre innate nel giovane lusitano; che sembrano, però, abbinate ad un’evoluzione tattica che lievita di giorno in giorno alla Continassa.

Cancelo non è solo velocità supersonica, tecnica individuale da fantasista e piede da ala sudamericana; lui è anche abnegazione, lavoro e mentalità da campione.

La fase difensiva, vero tallone d’Achille del terzino bianconero sta migliorando vertiginosamente, come dimostrato dalle ultime apparizioni in nazionale e nella Juventus.

Un processo di maturazione che passa anche da un carattere umile ma mai sazio, come dimostrano le parole di elogio verso Bonucci; un senatore dal quale si sente di imparare ancora tanto.

Allegri e la Juventus, dal canto proprio, capiscono di aver attinto dal mercato un pezzo pregiato e originale, difficilmente catturabile sulla piazza internazionale.

Se si riavvolge il nastro fino a qualche mese fa e ci si ricorda che il primo nome per il dopo Licht era rappresentato da Matteo Darmian, si capisce l’entità dell’operazione Joao Cancelo.

Somma quella dei 40 milioni spesi, che pare essere ampiamente giustificata dalle qualità ancora non espresse al massimo dal giovane di Barreira.

Esplosione atomica che potrebbe arrivare giornata dopo giornata, mese dopo mese; magari nelle notti speciali dove il terzino alla “Marcelo” può fare la differenza.

Un processo che, viste le premesse, siamo sicuri andrà avanti inesorabilmente: perché Joao Cancelo è una “macchina da guerra” programmata per distruggere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...