Tesoro in naftalina

bentaberna

 

Nati per aspettare, studiare, prima che il proprio talento sia risucchiato dal fascino della Vecchia Signora.

La paura di cambiare è spesso la malattia più atroce per un grande club; inglobare con pazienza, in anticipo, diamanti preziosi è l’antidoto perfetto per la fioritura di nuovi successi.

In un calciomercato borderline, dove fioccano valutazioni monstre per talenti virtuali, dove la cessione illustre è sempre dietro l’angolo, ecco che la Juventus recita la parte della “formica”.

Acquisire preventivamente potenziali campioni (nella testa e nella mente); onde evitare di farsi trovare con l’acqua alla gola nel momento di addii potenzialmente deleteri.

Federico Bernardeschi e Rodrigo Bentancur, in fondo, sono dei lussuosi beni preziosi, custoditi in naftalina in modo altamente intelligente.

Già, perchè la qualità abbinata alla personalità dei due, nonostante la verde età, avrebbe anche potuto proiettare fin da subito i due talenti nella pianta stabile bianconera.

Un arsenale di grossi calibri, quello juventino, che invece ha forzatamente spinto i due ragazzi verso un apprendistato dovuto e calcolato.

Un’apparente bocciatura che invece ha il valore di una crescente pregustazione di quello che a breve potrebbe concretizzarsi in realtà.

Miralem Pjanic e Paulo Dybala, sono alcuni dei big a rischio cessione nell’attuale finestra di mercato estiva; due potenziali perdite apparentemente incolmabili.

Certo allo stato attuale delle cose la coppia Bernardeschi-Bentancur non produrrebbe le medesime garanzie dei due big sopraccitati; ma il calcio a volte deve essere ragionato a fondo.

Già perchè la qualità del singolo deve incastrarsi a pennello in una filosofia di gioco, creando un marchingegno con il minor margine di errore.

Miralem Pjanic ha incantato in alcune gare nei suoi due anni in bianconero, salvo poi sparire nel nulla nel rettangolo verde; come dall’oggi al domani.

L’incostanza del bosniaco è forse il vero limite di un calciatore tecnicamente eccelso ma poco continuo a livelli così delicati.

Paulo Dybala, vero è proprio talento cristallino ( il più vicino a Leo Messi per caratteristiche); è colui, che nonostante le sue magie, ha inciso con il contagocce nella competizione chiave.

Un indizio questo che ha aumentato le risposte al seguente quesito: perchè i bianconeri hanno prodotto le migliori prestazioni in veste di ospiti nella Champions League senza la Joya?

Le partite contro il Bayern Monaco del 2016 e l’impresa annuale sfiorata al Bernabeu, mostrano come l’assenza di Paulo abbia aumentato il ritmo e la consistenza fisica dell’11 di Max Allegri.

Dei dati di fatto che, per carità, non giustificherebbero l’avallo di una possibile cessione; ma che non dovrebbero, nel caso, far sconfortare i romantici tifosi bianconeri.

Rodrigo Bentancur è la classica diga davanti alla difesa, capace di garantire filtro e giocate semplici, ma al tempo stesso di ottima fattura.

Una semplicità di eleganza e consistenza che ha stregato l’Uruguay, convinta fin da subito, di puntare su Don Rodrigo, già per i prossimi mondiali.

Federico Bernardeschi, nonostante i problemi fisici che lo hanno attanagliato nella sua prima stagione in bianconero; ha mostrato doti fuori dalla norma.

La sua ottima tecnica di base, miscelata ad una struttura fisica importante; lo potrebbero portare ad avere un impatto più netto nelle future notti che contano.

Un’arma quella del ragazzo di Carrara, sfruttata ancora a singhiozzi; ma che promette (infortuni permettendo) prestazioni sempre più imponenti.

Un duo quello formato da Bentancur-Bernardeschi, fresco, silenzioso ma in rampa di lancio; pronto a rimescolare una nuova faccia alla vecchia Signora.

Un aspetto che pur perdendo alcuni connotati importanti, sarebbe pronto ad acquistarne altri di pregevole fattura; consci che i sostituti sono già in casa, pronti ad abbandonare la salutare naftalina.

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...