Bernardeschi il rodaggio è finito: scocca l’ora X

berna

 

 

 

Si sa nella Juventus il tempo è tiranno; quella clessidra scorre rapidamente pronta a emanare presto la sentenza inequivocabile.

Lo sa Federico Bernardeschi, che nell’università del calcio italiano dovrà presto dare prova di un rendimento costante e convincente, per rimanere impresso nella schiera di coloro che alla Juventus arrivano per lasciare il segno.

Poche infatti le 5 presenze fin ora collezionate dal ragazzo di Carrara, che nonostante il primo centro maturato Domenica scorsa in quel di Bergamo, ha stentato ad oggi nel ritagliarsi un posto fra gli insostituibili.

Il talento, per carità, c’è tutto come dimostrano i lampi di classe che il numero 33 bianconero ha dispensato a Crotone e soprattutto nella Fiorentina, dov’è diventato l’erede di quella scuola di 10 che ha avuto in Antognoni e Baggio i suoi principali rappresentanti.

La realtà bianconera, però, si sa che è lontana anni luce da quella di provincia e la maturazione dev’essere un percorso veloce e deciso.

Bernardeschi, in verità, non ha ancora trovato una sua precisa identità tattica e psicologica: la dimostrazione di ciò è rappresentata dalla difficoltà nel trovare un posto da titolare in una nazionale italiana, mai come in questi anni di livello tecnico mediocre.

Lo step decisivo verso la consacrazione potrebbe essere ricercato proprio nella Vecchia Signora: vera scuola di pensiero e di vita per un calciatore ambizioso  e dalle  belle speranze.

“Federico deve capire che se vuole essere protagonista in un top team deve sacrificarsi di più“; tuonava qualche settimana fa Allegri, sottolineando la difficoltà odierna del Berna nello scalare le gerarchie in attacco.

Certo, forse, non è solo il consiglio del tecnico livornese l’elisir per la fioritura definitiva del proprio talento;  perchè è l’incisività nelle gare che contano che può  spingere Bernardeschi ad oltrepassare il confine fra il buon calciatore e il campione.

Lazio e Sporting, visti gli acciacchi di Mandzukic e la fatica dei sudamericani, potrebbero essere delle carte importanti da giocare: perchè la posta in palio dalle parti di Vinovo è sempre alta e la clessidra scorre rapida e senza pietà.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...