Da Buffon a Dybala, passando per il VAR: gli orrori di Bergamo.

Buffon Dybala

 

 

Basta un episodio, un momento di relax apparente a riscrivere un romanzo dall’epilogo totalmente inaspettato dopo le prime pagine.
Il pareggio contro l’ottima Atalanta alla vigilia, non era un risultato da scansare; ma la modalità con la quale esso è scaturito lascia pensare e ripensare.
Il primo gol di Bernardeschi, alla prima da titolare, il raddoppio di un rigenerato Higuain e quei 30 minuti di dominio totale; sarebbero dovuti bastare alla grande Juve per chiudere la contesa e dare una risposta concreta alla capolista Napoli.
Nulla da fare: quando mancano gli attori principali, il risultato ne risente.
Buffon e Dybala: il vecchio e il nuovo che avanza, toppano inaspettatamente un match così delicato per la classifica.
Se sulle leggerezze in fase di impostazione del numero 1, ci si può sorvolare: è il grossolano errore sulla ciofeca di Gomez da calcio da fermo che pesa come un macigno.
Il risveglio della Dea e del suo pubblico, coincidono perfettamente con la topica di Gigi ( non nuovo a questi errori nelle ultime partite che contano).
La Signora cade nell’ansia di gestione, culminante (come da copione) nel pareggio di Cristante; Dybala sparisce dal campo, prima di ricomparire nella scena clou del film.
Il gol annullato a Mandzukic che avrebbe potuto mettere una pezza sul pastrocchio Juventino è solo l’inizio del minestrone targato VAR.
Il fallo di Lichsteiner su Gomez era evidente; ma riavvolgere il nastro di un’azione di gioco, dopo 1 minuto, ci pone l’interrogativo ad oggi sull’essenza del termine “calcio”.
Il rigore non concesso ad Higuain, senza l’utilizzo dell’enigmatico mezzo tecnologico; cozza con quello “generoso” concesso sulla punizione floscia di Dybala; che regala ai bianconeri una possibile ancora di salvezza.
Nulla da fare, invece: la Joya calcia lento e svogliato; senza la rabbia di chiudere una partita accesa e controversa.
Il Napoli va alla pausa meritatamente al primo posto: la Juventus con il rammarico di aver cestinato una gara dopo 30′ già chiusa; con Buffon e Dybala, per una notte, attori non protagonisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...