Dybala: fra il mito di Tevez e la sindrome di Iturbe

IMG_0216

Nel day-after di Real madrid-Juventus, dovrebbe essere messo definitivamente nero su bianco per quanto riguarda il colpo Paulo Dybala alla corte bianconera.

Il talento argentino, considerato il pezzo pregiato del campionato nostrano, ha voluto fortemente abbracciare la causa juventina, tralasciando le numerose e varie offerte provenienti dall’Italia stessa e dall’Inghilterra.

I 32 o 36 milioni( questione di bonus)presunti alla base di tale acquisto, andrebbero ad etichettare tale operazione, come “top”.
Il senso e l’intenzione di Marotta e della dirigenza è stata quella di cautelarsi con un giovane di talento e di prospetto nel caso di partenza di Tevez( cosa assai probabile, resta da definire la tempistica); eludendo in anticipo la proposizione un giorno di tale problematica.
Tutto liscio, se non ci fosse un particolare, o meglio un precedente: Iturbe.
Un’estate fa , infatti, ci fu un’asta per l’argentino, considerato un pezzo pregiato che aveva spiccato nella stagione precedente di Verona; incantando la platea gialloblu con giocate da fuoriclasse.
L’asta impazzita, alla fine si risolse , con la “vittoria” di Sabatini e della Roma, convinta che per 30 milioni avesse fatto l’affare dell’anno.
Peccato, per i giallorossi, che Iturbe, nella stagione attuale si sia rivelato un grande flop, con un solo gol messo a segno in Campionato( per altro alla Juventus) e tante prestazioni fornite partendo dalla panchina.
Insomma, il fantasma di un caso Iturbe 2 non è da escludere, ma Marotta e company, hanno dimostrato sempre nel tempo di sapere cosa fare e sopratutto non avendo mai speso una cifra simile per un calciatore, durante la loro avventura in bianconero, c’è da pensare che davvero Dybala posso diventare un top player e un giorno valere tale cifra spesa( ad oggi forse un pò troppo esagerata).
Dybala, più vicino al mito di Tevez o al fantasma di Iturbe? Le risposte come sempre le daranno il tempo ed il campo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...