Quanto ci sei mancato Re Artù

arturo

Corsa, lucidità, cuore, polmoni infiniti e sopratutto recuperi impossibili in mezzo al campo.

Arturo Vidal ieri sera si è ripreso il centrocampo bianconero, dopo mesi in chiaroscuro, alternando prestazioni buie ad alcune più lucenti; ma mai brillanti come eravamo abituati a vedere da quattro anni a questa parte.

Il guerriero ha scelto proprio la serata più importante della stagione, ovvero la semifinale galactica, per ritornare a fornire una prestazione vecchio stampo.

Da molti addetti ai lavori è stato considerato il migliore in campo; per tutti i tifosi bianconeri è stato semplicemente un remake di quel lottatore mai domo e sempre “indiavolato”, che ha contribuito in modo determinante a rendere vincente la Juventus in questi anni della rinascita.

Senza Pogba e con il giovane ( ma molto valido) Sturaro, è stato proprio Arturo a guidare il pressing fra i ciclopi blancos e in più di una circostanza ha dovuto sbrogliare le matasse in zona difensiva.

Prestazione quasi perfetta ,insomma,  alla quale è mancato solo il gol che sarebbe potuto arrivare su quel calcio di rigore “scippatogli” da Tevez.

Poco importa, perchè Re Artù è tornato e con il guerriero in più nel proprio plotone; la battaglia di Madrid, potrebbe poi non essere così impossibile da vincere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...