Con questo “Principe” in regia, il dopo-Pirlo non è più un problema

principe

Il dopo Pirlo per la Juventus sarà un rebus difficile da sciogliere.

Quante volte abbiamo sentito pronunciare questa frase dai tifosi e addetti ai lavori bianconeri? Tante,troppe volte.

In effetti,come dare torto a tutti i coloro che non vedono all’orizzonte un regista con le medesime caratteristiche di classe e genialità del numero 21 bresciano.

Troppo pesante sarebbe il macigno da portare sulle spalle di Verratti e company, giusto per citare un nome che va particolarmente in voga di questi periodi.

Facile quindi pensare che un nuovo Pirlo non ci sarà mai; ma “basterebbe”, si fa per dire, un centrocampista con le spalle larghe , che abbini qualità e quantità di livello mondiale; il tutto condito da un cuore immenso.

L’identikit perfetto  del Principino Claudio Marchisio.

Non è un mistero, infatti, che da quando il fuoriclasse bianconero è stato impiegato con costanza in cabina di regia al posto di Pirlo, abbia dimostrato una versatilità fuori dal comune; ma soprattutto, con il tempo è sembrato essere un pilastro imprescindibile in quella zona del campo.

In Champions League, soprattutto, a Dortmund, si è vista l’importanza di avere un Claudio Marchisio davanti alla difesa: capace di calamitare tutti i palloni vaganti e di reimpostarli velocemente, grazie alla sua grande classe.

Insomma, i più maliziosi, addirittura , pensano che con il numero 8 bianconero, il gioco sia più fluido e veloce: insomma più di stampo europeo.

Si sa benissimo, che Allegri prediliga quel tipo di calciatore in quella porzione di terreno, così come dimostrò nel primo scudetto milanese, con la scelta di Van Bommel al posto proprio di Pirlo.

Ora questo, non vuol dire, che Pirlo non sia più utile alla causa bianconera, perchè è sotto gli occhi di tutti che un genio come il bresciano è determinante in qualsiasi momento nel risolvere delle partite magari più complicate; ma sicuramente la sua assenza, come dimostrano i fatti, è bene ammortizzata da Claudio Marchisio.

Pirlo continuerà quindi ad essere un valore aggiunto alla causa bianconera, magari proprio a partire dalle prossime notti magiche di Coppa.

Il futuro dopo di lui , però, non sarà più un problema, bensì una certezza che ha un nome e cognome ben definito: Claudio Marchisio, il Principe di Torino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...