La Juventus parte all’ “attacco”, rivoluzione in vista: dentro Morata e Berardi, fuori Llorente, Quagliarella e Vucinic!

Immagine

 

Il restyling della Vecchia Signora, nel reparto avanzato, sembra essere destinato finalmente a partire.
Delle 5 punte artefici del terzo scudetto dei record, infatti, l’unico che resterà con certezza e costituirà il perno del nuovo fronte offensivo sarà Carlos Tevez.
L’altro suo “gemello” del gol Fernando Llorente, bomber inamovibile fino a qualche mese fa, sembra destinato ad essere sacrificato, magari nel mercato spagnolo: Valencia e Barça se lo contendono sulla base di 25 mln.
Anche Quagliarella e Vucinic, gli unici due superstiti d’attacco di tutta l’era contiana, lasceranno Torino; per il primo è forte il Galatasaray, per il secondo è partito un duello Valencia-Tottenham. Infine, il futuro della quinta punta Sebastian Giovinco è incerto; Conte stravede per lui, ma le sirene inglesi sono insistenti.
In entrata il primo nome, dato ormai ad un passo dai bianconeri, è quello di Alvaro Morata, punta giovane del Real Madrid che dopo un tira e molla con i blancos, sembra prossimo allo sbarco a Torino. L’offerta è quello di prestito oneroso sulla base di 2 mln di euro, con la famosa clausola del riscatto e controriscatto in favore del club spagnolo.
Come attaccante esterno nel nuovo 4-3-3, abbandonate salvo colpi di scena, almeno per ora, le piste Sanchez, Candreva e Cuadrado; il nome più vicino è quello di Domenico Berardi attaccante in compartecipazione con il Sassuolo; il quale però è tutt’altro che favorevole alla cessione.
Come vice-Morata infine si giocherebbero un posto Osvaldo e Drogba. Per il primo, si punta a rinnovare il prestito con il Southampton per un’altra stagione; per l’attaccante ivoriano invece (non il preferito di Conte), si spera che dopo il mondiale possa accettare l’offerta contrattuale annuale, propostagli dalla Juventus.
I prossimi giorni, insomma, si prospettano calienti in casa bianconera: il mercato, finalmente per Conte e per i tifosi, dovrebbe partire all'”attacco”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...