Nessuno come lui!

Immagine

Sarà pure antipatico agli anti-juventini, a volte arrogante, spesso irascibile e chi più ne ha più ne metta.

Ma una cosa è chiara oramai: Antonio Conte, da Lecce, è il miglior allenatore dell’anno appena concluso, come testimonia il premio “globe soccer award”, che gli sarà consegnato questa sera a Dubai.

Al di là di un simbolico riconoscimento però, il “miracolo” sportivo del tecnico salentino è sotto gli occhi di tutti: vincere è difficile, ma farlo negli anni, costruendo qualcosa di solido e duraturo, lo è ancor di più.

Anni fa, quando allenava nell serie “cadetta”,Conte proferì una frase sintetica, che racchiudeva però molti significati ; mostrando tutto lo spessore di un allenatore e soprattutto di un uomo: ” se entro 5 anni al massimo non vado ad allenare la mia Juventus, smetto di fare questo mestiere”.

Ce l’ha fatta. Dopo la gavetta in B, con risultati sorprendenti ( due promozioni in A e una salvezza quasi riuscita con il disastrato Arezzo),ed una parentesi in A non fortunata con l’Atalanta; riesce finalmente a coronare il suo sogno.

La prima volta che si presentò a Vinovo, lo scetticismo serpeggiava in tutto l’ambiente; figlio forse, di due anni sciagurati, dove la luce tardava ad arrivare e le domeniche sembravano sempre le stesse, grigie e cupe.

Ma quando si presentò in conferenza stampa, il suo sguardo “cattivo” e quei concetti forti, espressi in un italiano “contratto”, fecero cadere pian piano le riserve, lasciando spazio ad un coro che cominciava a far “capolino” nei primi allenamenti: “senza di te non andremo lontano, Antonio Conte nostro Capitano…”

La prima panchina in Campionato in bianconero,l’11 Settembre 2011 poi, racchiuse tutto il “credo” calcistico del nuovo mister : quel 4-1 al Parma, frutto di un calcio aggressivo e spettacolare, che poche volte si era visto in Italia negli ultimi tempi.

E poi quella cavalcata fantastica , con l’imbattibilità mantenuta fino a fine stagione, culminata in uno scudetto, senza precedenti e contro ogni pronostico.

La storia si è ripetuta l’anno seguente con un nuovo tricolore , introdotto dalla vittoria della sua prima Supercoppa Italiana e il piazzamento nelle prime 8 squadre d’Europa; roba da leccarsi i baffi e da stropicciarsi gli occhi per chi fino a qualche tempo fa queste partite le guardava in poltrona davanti alla tv.

La stagione odierna, “macchiata”, da un’eliminazione precoce e sfortunata al primo turno di Champions League, sta però procedendo con un andamento più forte e spedito in Campionato e con un’altra Supercoppa già conquistata;  con un nuovo obiettivo affascinante e quanto mai desiderato alle porte, ovvero la conquista dell’Europa League che vedrà la finale andare in scena proprio nello “Juventus Stadium”.

Tanti risultati ancora da raggiungere in futuro e nuove sfide da affrontare per Antonio Conte, che potrà consacrarsi nel tempo il top degli allenatori.

Alla domanda fatta da un giornalista qualche giorno fa riguardo alla conquista della Champions e se darebbe qualcosa pur di averla; lui ha risposto sicuro come anni fa quando allenava nella serie cadetta: “Non darei niente, anche perchè in futuro so che la vincerò.”

La vincerà Antonio, la vincerà con la Juventus: perchè lui e la “Vecchia Signora” sono due cose in una, due veri innamorati che non possono vivere l’uno senza l’altro; che da soli sarebbero “normali” e non qualcosa di speciale.

Che il binomio Conte-Juventus continui allora ; tutto continuerà ad essere magico, fin quando quel coro si alzerà ancora una volta , forte e ridondante : “…senza di te non andremo lontano, Antonio Conte nostro Capitano…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...